Coltivazioni & Trasformazioni

Il cuore dell’azienda agricola e cantina Barba sono i vigneti, disposti su 68 ettari compresi in una delle zone più vocate del territorio: Colle Morino, Casal Thaulero e Vignafranca, tutti appartenenti all’area delle D.O.C. Montepulciano Trebbiano d’Abruzzo e della D.O.C.G. Colline Teramane.
Qui nascono i nostri vini, grazie ad un’attenta osservazione delle piante migliori, selezionate nel corso di quarant’anni di conduzione viticola. A partire dal 1993 abbiamo sostituito i vecchi tendoni degli anni sessanta, retaggio dell’Abruzzo della quantità, con moderni impianti a spalliera; oggi il numero di ceppi, variabile da 4.000 a 6.500 per ettaro, ci permette di abbassare la produzione per pianta ottenendo una qualità superiore e una perfetta maturazione dei grappoli.

Tra la fine di settembre e la seconda decade di ottobre, le nostre uve di? Montepulciano e Trebbiano sono pronte per essere raccolte.

DSCF0016_i-vigneti

La vendemmia

La vendemmia rappresenta la sintesi del lavoro svolto nei vigneti durante l’anno: in particolare, le rigorose potature effettuate a fine inverno, le sfogliature e il successivo diradamento dei grappoli nei trenta giorni precedenti la raccolta, danno un risultato in linea con gli obiettivi di massima qualità. Obiettivi condivisi con il dott. Stefano Chioccioli, winemaker di fama internazionale, al quale abbiamo affidato la conduzione tecnico-agronomica. Solo i grappoli migliori ed integri, raccolti in cassetta, saranno destinati alla vinificazione. Il periodo fermentativo, fondamentale per estrarre dalle uve i componenti dolci e fruttati che determinano la piacevolezza del vino, dura circa dieci giorni; nei rossi il mosto rimane in macerazione per un tempo più o meno lungo, a seconda della tipologia di prodotto.
Barba-4-copia_451x299
Barba-5-copia_451x299
DSCF0002_451x299
DSCF0010-3_451x299
DSCF0017-3_451x299
Fotolia_64973650_M_451x299

La cantina

Tutto ciò avviene nella cantina dei fratelli Barba, situata a Scerne di Pineto, ai piedi di Colle Morino. Realizzata nel 1991, ha una capacità totale superiore alla potenzialità produttiva aziendale (circa 9.000 Hl) e si avvale delle tecnologie più avanzate: la linea di ingresso delle uve, riprogettata nel 2005, è stata rinnovata in ogni sua parte, dalla pigiadiraspatrice allo scambiatore di calore. Il sistema di controllo delle temperature dei mosti permette il regolare svolgimento della fermentazione, esaltandone i profumi; le batterie di fermentini in acciaio inox ed i tini tronco conici in rovere completano il ciclo di vinificazione. Ampi locali a temperatura controllata sono riservati all’invecchiamento dei vini e alla conservazione delle bottiglie.
CVD7306_451x299
IMG_0394_451x299
CVD7372_451x299
IMG_0374_451x299
CVD7394_451x299
24_451x299
botti-barba-CVD7375_451x299